Viaggi Delhi

Delhi Tourism, un'impresa governativa che facilita il turismo dal 1975, vi porterà in un tour guidato della Delhi attraverso questo sito web che esplora le meraviglie di questa città sia essa il suo patrimonio, l'arte e l'artigianato, la variegata cucina e cultura. Un simbolo del ricco passato del paese e del presente fiorente, Delhi è una città in cui antico e moderno si fondono perfettamente. È un luogo che non solo tocca il tuo polso, ma lo fissa anche a una velocità frenetica. Sede di milioni di sogni, la città assume responsabilità senza precedenti nel realizzare sogni che avvicinino le persone e ispirino i loro pensieri. Solo un secolo fa, gli inglesi spostarono la sede del loro impero da Kolkata a Delhi. Ed è stata la capitale dell'India da allora. Ora una metropoli fiorente e cosmopolita, la città ha molto da festeggiare poiché ha già raggiunto il traguardo di 100 anni come capitale. Con una storia che risale a molti secoli, Delhi mette in mostra una cultura antica e un paese in rapida modernizzazione. Punteggiato di monumenti c'è molto da scoprire qui. La sede di molti potenti imperi nel passato, la sua lunga storia può essere rintracciata nei suoi numerosi monumenti accuratamente conservati, antiche fortezze e tombe.
Tutto questo è combinato con le migliori caratteristiche di una città moderna come un sistema metropolitano, mercati frenetici e favolosi luoghi di ristoro. Il passato e il presente si fondono perfettamente, rendendo i monumenti secolari una parte della vita quotidiana della città. Delhi è figlia di una storia. La storia della città è antica quanto l'epico Mahabharata, quando la città era conosciuta come Indraprastha, dove vivevano i Pandava. Nel corso dei secoli, altre otto città si animarono adiacenti a Indraprastha: Lal Kot, Siri, Dinpanah, Quila Rai Pithora, Ferozabad, Jahanpanah, Tughlakabad e Shahjahanabad. Molti imperi salirono ai vertici del loro potere e furono distrutti qui. Tra le principali dinastie che resero Delhi la loro capitale furono i Tughlaq, i Khiljis ei Moghul. Ancora oggi, si può avere uno sguardo affascinante nel passato a Old Delhi, con il suo labirinto di vicoli stretti, vecchi haveli e colorati bazar. I risciò si snodano attraverso questa capitale affollata e animata dei Mughal, dove la vita continua, proprio come centinaia di anni fa. Ospita tre monumenti del Patrimonio Mondiale: il Qutub Minar, il Forte Rosso e la Tomba di Humayun che sono sopravvissuti per molti secoli e danno un'idea delle meraviglie architettoniche create dagli imperatori in passato. Delhi centrale, con i suoi viali alberati, imponenti strutture ed edifici come il Rashtrapati Bhavan, il Parlamento e l'India Gate, riflettono il passato coloniale di Delhi. Numerosi musei offrono uno spaccato dell'affascinante storia del paese.
Ma la moderna Delhi ha molto altro da offrire. Delhi ha una rete metropolitana moderna, ben pianificata ed estesa che collega tutti gli angoli di Delhi; questa rete è ancora in crescita. Nuove strade e cavalcavia hanno migliorato la connettività, l'ultimo dei quali è il Signature Bridge, un ambizioso progetto di Delhi Tourism, in costruzione a Wazirabad, che promette di essere un punto di riferimento. Nuovi centri commerciali e centri di intrattenimento si contendono lo spazio con un numero crescente di nuovi ospedali, complessi residenziali e strutture sportive. Delhi è ora una destinazione da sogno per chi è alla ricerca di cure mediche specialistiche e strutture OPD e IPD superiori. Grazie all'avvento dei Giochi del Commonwealth, ci sono stadi di livello mondiale come il rinnovato Nehru Stadium a cui si può accedere da tutti, durante tutto l'anno. Tutto questo è stato sviluppato e sostenuto mantenendo la copertura verde di Delhi, una caratteristica unica che distingue questa metropoli veramente globale da altre città del mondo in cui la linea degli alberi è sottomessa dai grattacieli. Oltre alla metropolitana, che collega tutti i punti di riferimento di Delhi al centro città e alla maggior parte dei sobborghi, il nuovo, un modo divertente per esplorare Delhi è prenotando un tour in autobus di HOHO. Hop on-Hop off bus, meglio conosciuto come HO-HOs, è stato introdotto da Delhi Tourism per i visitatori che desiderano visitare la città in un solo giorno. Con così tante opzioni di trasporto, i visitatori ora hanno la possibilità di andare dove vogliono - e ci sono molti posti da vedere e molte cose da fare qui. Ci sono i complessi storici antichi, ancora perfettamente conservati e perfettamente conservati con architettura dei periodi Mughal e Tughlaq. f

Attrazioni in Delhi

Tempio di Akshardham
Swaminarayan Akshardham a Nuova Delhi incarna 10.000 anni di cultura indiana in tutta la sua grandezza mozzafiato, bellezza, saggezza e felicità. Mostra brillantemente l'essenza dell'antica architettura indiana, le tradizioni e messaggi spirituali senza tempo. L'esperienza di Akshardham è un viaggio illuminante attraverso l'arte gloriosa dell'India, i valori e i contributi per il progresso, la felicità e l'armonia dell'umanità. Il complesso di Swaminarayan Akshardham è stato costruito in soli cinque anni grazie alle benedizioni di HDH Pramukh Swami Maharaj del Bochasanwasi Shri Akshar Purushottam Swaminarayan Sanstha (BAPS) e ai colossali sforzi devozionali di 11.000 artigiani e migliaia di volontari BAPS. Annunciato dal Guinness World Record come il più grande tempio indù comprensivo del mondo

Tempio del Loto
A est di Nehru, questo tempio è costruito a forma di fiore di loto ed è l'ultimo dei sette templi del maggiore Bahai costruiti in tutto il mondo. Completato nel 1986, è situato tra i rigogliosi giardini verdi. La struttura è costituita da marmo bianco puro L'architetto Furiburz Sabha ha scelto il loto come simbolo comune all'induismo, al buddismo, Giainismo e Islam. Gli aderenti a qualsiasi fede sono liberi di visitare il tempio e pregare o meditare. Intorno ai petali fioriti ci sono nove pozze d'acqua che si illuminano di luce naturale. Sembra spettacolare al tramonto quando è illuminato.

Tomba di Humayun
Situato vicino all'incrocio tra la strada di Mathura e la strada di Lodhi, questa magnifica tomba da giardino è il primo esempio sostanziale dell'architettura Mughal in India. Fu costruito nel 1565 d.C. nove anni dopo la morte di Humayun, dalla sua vedova Bega Begam. All'interno del recinto murato le caratteristiche più notevoli sono le piazze da giardino (chaharbagh) con canali d'acqua sentieri, mausoleo ben proporzionato situato in posizione centrale sormontato da doppia cupola. Ci sono diverse tombe di governanti moghul situati all'interno del recinto murato e da qui nel 1857 A.D; Il tenente Hudson aveva catturato l'ultimo imperatore Mughal Bahadur Shah II.

India Gate
Al centro di Nuova Delhi si trova la Porta dell'India, alta 42 metri, un arco "Arc-de-Triomphe" nel mezzo di un incrocio. Quasi simile alla sua controparte francese, commemora i 70.000 soldati indiani che hanno perso la vita combattendo per l'esercito britannico durante la prima guerra mondiale. Il memoriale porta i nomi di oltre 13.516 soldati britannici e indiani uccisi nella frontiera nord-occidentale nella guerra afghana del 1919. La prima pietra della Porta dell'India fu posta da Sua Altezza Reale, il Duca di Connaught nel 1921 e fu progettata da Edwin Lutyens. Il monumento è stato dedicato alla nazione 10 anni più tardi dall'allora viceré, Lord Irwin. Un altro memoriale, Amar Jawan Jyoti fu aggiunto molto più tardi, dopo che l'India ottenne la sua indipendenza. La fiamma eterna brucia giorno e notte sotto l'arco per ricordare alla nazione i soldati che hanno deposto la vita nella guerra indo-pakistana del dicembre 1971. L'intero arco si erge su una base bassa di pietra rossa di Bharatpur e sale gradualmente fino a formare un enorme stampo. La cornice è inscritta con i soli Imperiali mentre entrambi i lati dell'arco hanno l'INDIA, fiancheggiata dalle date MCMXIV (1914 sinistra) e MCMXIX (1919 destra). La ciotola a cupola poco profonda nella parte superiore doveva essere riempita con olio in fiamme durante gli anniversari, ma raramente viene eseguita.

Jama Masjid
Questa grande moschea della vecchia Delhi è la più grande in India, con un cortile capace di contenere 25.000 devoti. Fu iniziato nel 1644 e finì per essere l'ultima stravaganza architettonica di Shah Jahan, l'imperatore Mughal che costruì il Taj Mahal e il Red Fort. La moschea altamente decorativa ha tre grandi cancelli, quattro torri e due minareti alti 40 m costruiti con strisce di arenaria rossa e marmo bianco. I viaggiatori possono assumere le vesti al cancello settentrionale. Questa potrebbe essere l'unica volta in cui ti vesti come un locale senza sentirti un estraneo, quindi sfruttalo al meglio.

Jantar Mantar
Jantar Mantar (Yantra - strumenti, mantra - formule) fu costruito nel 1724. Maharaja Jai Singh di Jaipur che costruì questo osservatorio costruì altri osservatori a Ujjain, Varanasi e Mathura. Jai Singh aveva trovato gli strumenti astronomici esistenti troppo piccoli per prendere le misure corrette e così ha costruito questi strumenti più grandi e più precisi. Gli strumenti di Jantar Mantar sono affascinanti per la loro ingegnosità, ma da qui non sono più possibili osservazioni accurate a causa degli alti edifici circostanti.

Qutab Minar
Qutab Minar è una torre della vittoria alta 73 m, costruita nel 1193 da Qutab-ud-din Aibak subito dopo la sconfitta dell'ultimo regno indù di Delhi. La torre ha cinque piani distinti, ciascuno contrassegnato da un balcone sporgente e conicità da un diametro di 15 m alla base a soli 2,5 m nella parte superiore. I primi tre piani sono fatti di arenaria rossa; il quarto e il quinto piano sono di marmo e arenaria. Ai piedi della torre c'è la moschea Quwwat-ul-Islam, la prima moschea costruita in India. Un'iscrizione sulla porta orientale informa provocatoriamente che è stata costruita con materiale ottenuto dalla demolizione di '27 templi indù '. Una colonna di ferro alta 7 metri si trova nel cortile della moschea. Si dice che se riesci ad accerchiarlo con le tue mani stando con le spalle ad esso, il tuo desiderio si realizzerà. Le origini di Qutab Minar sono avvolte in controversie. Alcuni credono che sia stata eretta come una torre di vittoria a significare l'inizio della dominazione musulmana in India. Altri dicono che serviva da minareto ai muezzin per chiamare i fedeli alla preghiera. Nessuno può, tuttavia, contestare che la torre non sia solo uno dei monumenti più belli dell'India, ma anche del mondo. Qutab-ud-din Aibak, il primo sovrano musulmano di Delhi, iniziò la costruzione del Qutab Minar nel 1200 dC, ma riuscì solo a finire il seminterrato. Il suo successore, Iltutmush, aggiunse altri tre piani, e nel 1368 Firoz Shah Tughlak costruì il quinto e l'ultimo piano.

Red Fort
Le pareti di arenaria rossa del massiccio Red Fort (Lal Qila) si ergono a 33 metri sopra il clamore della vecchia Delhi come promemoria del magnifico potere e della pompa degli imperatori Mughal. Le mura, costruite nel 1638, sono state progettate per tenere fuori gli invasori, ora mantengono principalmente il rumore e la confusione della città. Il cancello principale, Lahore Gate, è uno dei punti focali emotivi e simbolici della moderna nazione indiana e attira una grande folla in ogni giorno dell'Indipendenza. Il porticato a volta di Chatta Chowk, un bazar che vende ciondoli turistici, conduce nell'enorme fortezza. All'interno si trova un vero e proprio scrigno di edifici, tra cui la Drum House, la Sala delle Udienze Pubbliche, la Sala del pubblico in marmo bianco, la Perla Moschea, i Bagni Reali e il Palazzo del Colore. Un suono serale e uno spettacolo di luci ricreano eventi nella storia dell'India collegata al forte.

Pacchetto della città di Delhi
  • Durata: 7 notti / 8 giorni
    Destinazioni: Delhi - Agra - Fatehpur Sikri - Ranthambore - Jaipur - Delhi
Pacchetto Delhi Agra di 4 giorni
  • Durata: 4 notti / 5 giorni
    Destinazioni: Delhi - Agra - Bharatpur - Delhi

Pacchetti vacanza di Delhi
  • Durata: 6 notti / 7 giorni
    Destinazioni: Delhi - Agra - Jaipur - Mandawa - Delhi

Copyrights © India Viaggio. All Rights Reserved